Corona Daily Comment – ITA | 03

ESCLUSIVO! I risultati del modello sviluppato da FinLantern sull’andamento dell’epidemia di Coronavirus

Coronavirus Daily Comment (n. 3)

(di Riccardo Esposito, CEO a FinLantern)

 

 

 

 

In questo numero:

  • Presentazione dei principali risultati indicati dal modello di monitoraggio e previsionale della curva epidemiologica sviluppato da FinLantern.
  • Commento sui dati di ieri (19 marzo)
  • Previsioni sui dati di oggi (20 marzo)
  • Analisi dell’eventuale impatto di tali dati sui mercati finanziari
  • (nel numero di domani) Quali sono i principali fattori di cui tenere conto per interpretare i dati che vengono forniti dalla Protezione Civile Italiana?

 

Cari amici di FinLantern,

Ieri vi ho un po’ spiegato perché secondo me le politiche di diluizione nel tempo dell’epidemia sono destinate a fallire. Di fatto un’epidemia o la controlli o non la controlli … in entrambi i casi questa farà il suo decorso in un tempo comunque limitato nel tempo (escludiamo per il momento il riaccendersi di nuovi focolai o gli effetti “di ritorno”). Ovviamente le conseguenze potranno essere molto diverse nei due casi: per questo è meglio che si decida di controllarla, velocemente, bene, seriamente e che ognuno faccia la sua parte … poi si potrà ripartire.

La mia simulazione mi dice che la ripartenza potrebbe essere prevista per la seconda metà di Aprile. Speriamo!

 

Oggi vorrei rispondere ad una delle domande che ho ricevuto da voi:

DOMANDA: È possibile applicare il modello previsionale di FinLantern anche alla Svizzera?

RISPOSTA: Sì, ma è ancora prematuro perché la serie di dati a disposizione non è sufficiente per fare in modo che il modello sia sufficientemente attendibile. Il grande merito dell’Italia non è tanto quello di essere stata la prima a scatenare l’epidemia in Europa (c’è ancora qualcuno che pensa questo?) e di avere quindi una serie di dati più lunga, ma di essere stata la prima (se non l’unica) ad aver cercato attivamente il virus fin da subito, facendo in totale oltre 165.000 tamponi (guarda caso oggi l’OMS dice: “test, test, test”). Ovvio che se uno Stato non fa tamponi e non cerca il virus, nemmeno avrà dei casi positivi … soprattutto perché il 50%-75% dei casi sono asintomatici.

Per il momento posso dire che la Svizzera è nel pieno della fase esponenziale di propagazione del virus ad una velocità che rischia di superare quella dell’Italia. I primi segnali di un rallentamento per le misure di contenimento intraprese dovrebbero iniziare lentamente a sentirsi da settimana prossima.

 

 

**********************

 

COMMENTO AI DATI del 19/03/2020

 

Ancora una volta i dati di ieri sono stati in linea con le attese del nostro modello: i casi positivi totali sono aumentati di 5.322 unità portando il totale dall’inizio dell’epidemia in Italia a 41.035, al limite superiore del range atteso ieri di 39.500-41.000.

5.322 nuovi casi positivi in un solo giorno è il nuovo record, ma ….:

  • … siamo ancora nella fase esponenziale della curva. Prepariamoci ad altri record!
  • … sono comunque in linea con la traiettoria prevista dal nostro modello.

 

Purtroppo, questo dato vanifica la speranza di rivedere al ribasso la traiettoria della curva di contagio che si sarebbe potuto immaginare dopo i dati di mercoledì (i quali erano invece leggermente sotto il range da noi indicato).

Bene pertanto abbiamo fatto nel mantenere invariati i nostri target, tra i quali al momento quello più importante è di raggiungere il prima possibile un indice RO pari a 1*, il quale indicherà che siamo passati da una crescita esponenziale del contagio ad una lineare (ma ancora in crescita!). Al momento la nostra previsione è di raggiungere un tale valore durante i primi giorni di Aprile.

 

* Una riflessione: l’unico modo per raggiungere un valore di RO = 1  in quella data è di stare OGGI a casa. Cosa ci fa allora ancora tutta quella gente in giro???

 

**********************

Ieri a Lugano c’era il sole ed era festa, da casa mia si vede il bellissimo parco del Tassino: che strano effetto vederlo completamente vuoto. Stare a casa è sicuramente un sacrificio, ma più siamo disposti a sacrificarci OGGI e prima ripartiremo DOMANI.

Domani vorrei analizzare con voi alcuni trucchi su come interpretare i dati che ci vengono forniti.

Continuate a scrivermi!

Un buon #iorestoacasa a tutti,

 

Riccardo

 

 

 

 

Riccardo Esposito

CEO – FinLantern

e-mail: Riccardo@FinLantern.com

Website: https://finlantern.com/

Linkedin: http://ch.linkedin.com/in/resposito